,

Energia il “Triangolo Magico”

Energia una parola che attualmente ha assunto un significato importante.

Viviamo in una società sempre più energivora  ma ancora troppo poco  efficiente con notevoli aggravi di costi e di problematiche  ambientali.

In queste righe vorrei soffermarmi sui problemi puramente energetici riservandomi in futuro un intervento in merito alle questioni ambientali.

Sempre  più spesso si sentono , si leggono  locuzioni che fanno riferimento al risparmio energetico, alla efficienza energetica e alla ottimizzazione energetica.

Tuttavia è opportuno  comprendere che le frasi  indicate  se nel senso comune assumono un significato simile in un contesto tecnico indicano azioni differenti.

Valutiamo l’affermazione Risparmio Energetico e consideriamo il significato che il dizionario “Treccani” della lingua italiana attribuisce  al termine Risparmio “Astenersi dall’usare, dal consumare una cosa posseduta o di limitare l’uso per varie ragioni o scopi” quindi possiamo concludere  che la  forma migliore  di risparmio tecnologico è non usare il riscaldamento e/o la corrente elettrica.

Cosa ovviamente del tutto inaccettabile per cui la  espressione “Risparmio energetico”  non è corretta.

Valutiamo  l’affermazione Efficienza Energetica considerando il significato di efficienza  così come viene  riportato dal dizionario  della lingua italiana “Treccani” “Efficienza, capacità di rendimento e di  rispondenza ai propri fini” ovvero perseguimento  del massimo risultato con il minimo mezzo.

L’efficienza energetica è,  quindi, finalizzata alla sola energia soluzione invero limitativa se consideriamo anche il contesto della fruibilità e del rispetto delle condizioni di vivibilità di chi occupa lo spazio interessato alla erogazione dell’energia (uffici, scuole, abitazioni etc.).

Valutiamo  l’espressione Ottimizzazione Energetica considerando il significato  di Ottimizzazione così come viene  riportato dal dizionario della lingua italiana “Treccani” “Raggiungimento di una posizione  di ottimo tramite  la ricerca delle tecniche più adatte alla soluzioni dei problemi”.

Quindi proprio l’ottimizzazione  energetica  è il termine più completo  e corretto  per evidenziare  non solo il settore  energetico ma anche quello ambientale e del confort.

Per cui se vogliamo agire con un intervento a 360 gradi non possiamo parlare che di   “Ottimizzazione”.

L’Ottimizzazione Energetica come ho indicato può soddisfare contemporaneamente il contenimento energetico, la sostenibilità ambientale e l’ adeguata vivibilità degli spazi interni.

Proprio da queste tre affermazioni  nasce il concetto  di triangolo, i tre vertici del triangolo sono  l’energia, l’ambiente esterno e il confort interno magico perché se tracciamo tre cerchi  con centro nei tre vertici  del triangolo  otteniamo delle zone comuni ai tre cerchi all’interno delle  quali possiamo  considerare magicamente soddisfatte, nel miglior modo possibile, tutte le affermazioni  (energia, ambiente, confort).

Se riusciamo ad applicare il triangolo magico  governeremo progettualmente il comportamento spontaneo  dell’edificio e la sua reattività al contesto climatico esterno al fine di adattarne le condizioni interne, durante l’evolversi delle  stagioni, limitando al minimo l’intervento  degli impianti.

Le macro voci da considerare per lo sviluppo del triangolo magico  sono l’ambiente, la costruzione, gli impianti  e le caratteristiche interne.